La legge 107/2015 sulla ”Buona Scuola” istituisce, fra l’altro, il “bonus” premiale “per la valorizzazione del merito del personale docente” (comma 126 e seguenti). Il bonus consiste in una somma di denaro “destinata a valorizzare il merito del personale docente di ruolo” come recita il comma 128 in effettivo servizio nella scuola. La predetta somma è ad personam ed è erogata, annualmente, dal Dirigente Scolastico sulla base di “Criteri per la valorizzazione” definiti dal COMITATO PER LA VALUTAZIONE DEI DOCENTI, i cui compiti sono stati integrati e rinnovati dalla nuova norma citata rispetto a quanto previsto nel Testo Unico dell’Istruzione vigente, il D.Lgs 294/94. In data 12 gennaio 2018, si è insediato il Comitato per la valutazione dei docenti, così come previsto dalla Legge 107/2015 - art. 1 comma 129, ed ha confermato i criteri per l'attribuzione del bonus per la valorizzazione del merito dei docenti adottati nell’a.s. 2017-18. Il comitato di valutazione dei docenti ex art. 11 del D.L.vo 297/1994, come modificato dal comma 129 dell’art. 1 della legge 107/2015, in conformità con quanto previsto al comma 3 del predetto articolo 11, ha definito i criteri per la valorizzazione dei docenti e l’accesso al fondo sulla base:
a) della qualità dell'insegnamento e del contributo al miglioramento dell'istituzione scolastica, nonché del successo formativo e scolastico degli studenti;
b) dei risultati ottenuti dal docente o dal gruppo di docenti in relazione al potenziamento delle competenze degli alunni e dell'innovazione didattica e metodologica, nonché della collaborazione alla ricerca didattica, alla documentazione e alla diffusione di buone pratiche didattiche;
c) delle responsabilità assunte nel coordinamento organizzativo e didattico e nella formazione del personale.
I criteri sono stati ispirati ai principi di trasparenza, equità, oggettività e differenziazione, nonché a obiettivi di miglioramento progressivo della professionalità docente nelle pratiche didattiche e organizzative I criteri sono stati codificati sulla base delle caratteristiche ed attività che interessano il nostro Istituto. Precondizione di accesso all'applicabilità di tali criteri di valutazione è l'assenza a carico del docente di procedimenti disciplinari accertati e conclusi (D.Lgs. 297/74 e D.Lgs. 150/09). I criteri per la
valorizzazione della professionalità docente e le modalità di attribuzione del bonus premiale risultano pubblicati sul sito della scuola www.istitutomajoranagela.it. Un decreto specifico del Ministro ha ripartito il fondo a livello territoriale e tra le istituzioni scolastiche in proporzione alla dotazione organica dei docenti, considerando altresì i fattori di complessità delle istituzioni scolastiche e delle aree soggette a maggiore rischio educativo. Il fondo è indirizzato a valorizzare il merito del personale docente di ruolo presenti sui posti della dotazione organica (posti comuni, sostegno, irc). Con Nota prot. n. 16048 del 3 agosto 2018 è stato comunicato a questa Istituzione scolastica che la risorsa finanziaria finalizzata alla valorizzazione del merito del personale docente per l’a.s. 2017-2018 è pari a euro 11.152,27. L’importo succitato è al lordo dipendente, cioè al netto dei contributi previdenziali ed assistenziali a carico dello Stato e dell’IRAP. Tali oneri riflessi infatti saranno liquidati direttamente dal MEF- NoiPA sui pertinenti capitoli e piani gestionali del bilancio del MIUR.

INDICAZIONI CANDIDATURE

Alla luce di quanto sopra, i docenti di ruolo interessati a concorrere al bonus, dovranno produrre apposita candidatura per l'accesso al merito con evidenze oggettive delle attività meritorie di cui ai descrittori dei criteri della griglia analitica allegata (allegato A), con produzione, per quanto possibile, di corredo documentario che comprovi i meriti personali e sostenga il possesso dei requisiti previsti per l’accesso al premio. Relativamente all’allegato A, si raccomanda di siglare ogni pagina compilata.
La produzione delle evidenze rappresentate ed opportunamente documentate a.s. 2017/18 e di ogni altro elemento utile alla valutazione deve avvenire improrogabilmente entro e non oltre il 13 agosto p.v., presso Ufficio di Segreteria del personale - sulla base del modello allegato alla presente circolare.

Vai all'inizio della pagina